Cosa fare a Punta del Este

Visitare il Museo del Mare é una tappa obbligata per le tue vacanze a Punta del Este

Non puoi pederti la possibilitá di visitare uno dei musei piú grandi al mondo dedicato al mare e percorrere le sue tre bellezze naturali! Tutte nello stesso posto.

APERTO TUTTO L’ANNO.

Oltre 5000 esemplari che non ci siamo mai immaginatti di poter vedere.


L’Isola Gorriti

L’isola Gorrite é un’isola del Rio de la Plata che si trova nel dipartimento di Maldonado al sudest dell’Uruguay, di fronte al porto di Punta del Este. Si puó ammirare dalla Spiaggia Mansa, tra Punta Balena e il porto di Punta del Este.

L’Isola dei Lupi di mare

Quest’isola si trova a 8,5 km al sud della penisola di Punta del Este. Fu scoperta da Juan Díaz de Solís nel 1516, durante uno dei suoi viaggi di esplorazione del Rio de la Plata. Attualmente é abitata dalla colonia di lupi di mare piú grande dell’ America del Sud. Possiede uno dei fari piú alti del mondo, che emette un lampo ogni 5 secondi, che si vede da 22 miglia nautiche di distanza.

La Spiaggia Manantiales (Bikini Beach)

La spiaggia Manantiales é conosciuta dai turisti come Bikini Beach. La sua sabbia é grossa (ghiaia), é la spiaggia top di Punta. La “Spiaggia delle indossatrici” é la piú frequentata da tutti i personaggi famosi che visitano Punta del Este. É la spaggia che indirizza la moda  di Punta del Este.

La localitá Garzón

Fondata nel 1892, era il posto dove riposavano i passeggeri e cambiavano i cavalli; era la localitá sul ruscello Garzón e il cammino Reale che portava a Rocha. Fino il 1940 c’era un Mulino e circa 2000 abitanti, pero come capita sempre nella campagna dell’Uruguay, attualmente la migrazione ha lasciato appena 200 abitanti che si dedicano all’attivitá rurale ed allo sfruttamento delle cave di granito griggio. C’é una piazza con palme, una capella e un club sociale.  Da alcuni anni il cuoco Francis Mallmann ha trasformato questa localitá in una specia di ritrovo dell’elite a pochi kilometri da Jose Ignacio. A questa zona appartiene anche l’azienda Agroland.

Il Faro di Punta del Este

Costruito nel 1860, il faro fu installato nell’anno 1858 nell’isola dei Lupi di mare, ma l’opinione dei pescatori prevalse poiché la sua luce infastidiva agli animali, e cosí fu trasferito nella penisola. Costruito con materiale volcanico importato dall’Italia. Con un’altezza di 44 m,  un raggiungimento geografico di 18 miglia e uno luminoso di 11 miglia, un’intensitá di 43.000 candele, emette due lampi bianchi ogni 8 secondi.